Piermaria Romani
Paese reale | Il vero paese
 

un progetto di narrazione

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/12
Massimo Fiorito 2019-2732.jpg

Il progetto espositivo collega il quartiere della stazione speciale di Monaco con lo straordinario villaggio del nord-est italiano di Stienta, paese natale dell'artista. I residenti di Stienta sono ritratti in 200 opere e interviste. La domanda sui giorni migliori e peggiori della loro vita mostra che i loro desideri sono simili ai desideri e alle idee sulla vita delle persone qui. Un ponte tra due realtà geograficamente distanti ma molto connesse a livello umano.
L'opera comprende ora 1.000 opere. In questa mostra vengono presentate più di 200 immagini originali 25 x 35 cm, integrate da ulteriori proiezioni.

 

"Il progetto artistico Paese Reale, in cui ritraccio gli abitanti del mio paese e altri ospiti più o meno noti, riassume i giorni migliori e peggiori della vita delle persone e i desideri che portano nel cuore. Raccolgo queste micro-narrazioni dal 1991 proprio per mostrare che la realtà di ogni individuo si colora individualmente, cioè da un tempo in cui nessuno si sognava di raccontare. Il mio obiettivo è mettere in scena qualcosa di universale: la vita di tutti, in tutti i luoghi e in tutti i tempi, le gioie, i giorni migliori, i dolori, i giorni brutti, le speranze, i desideri che ci guidano. In questi quasi tre decenni, al ritmo di 52 persone all'anno, ho raccolto oltre 1000 storie e ritratti. Ma i disegni dei volti sono solo una finzione per catturare l'attenzione dello spettatore in modo che si immerga nelle storie e quindi si senta parte di una comunità sconfinata, abbassando il proprio ego e affrontando le lotte e le tribolazioni degli altri. Ho iniziato questo progetto 28 anni fa e continuerò a lavorarci ad oltranza” Piermaria Romani

 

riprendere  


Piermaria Romani nasce nel 1959 a Stienta, nei pressi di Occhiobello (Rovigo). È inviato e autore per le riviste Cuore, Le iene, GQ e autore di programmi televisivi come Telepiù, Telemontecarlo, Rete quattro, Rai due, Odeon e La Sette. Oltre a queste attività, ha sempre dipinto e scritto storie a fumetti. La sua svolta arrivò nel 1989 quando una rivista satirica pubblicò i suoi racconti satirici. Nel 1995 due mostre hanno esposto i suoi dipinti - a cura di Achille Bonito Oliva al Palazzo delle Esposizioni di Roma ea cura di Enzo Cucchi alla Biennale di Pescara. Da quindici anni lavora a un'opera senza fine "PAESE REALE" (il paese vero). Questo progetto artistico è stato mostrato nelle seguenti mostre:
"40 Anni di Arte Contemporanea in Italia" a cura di Vittorio Sgrbi in Palazzo Reale - Milano
Mostra collettiva “Fuori uso” a cura di Enzo Cucchi a Pescara
"Festival della Filosofia" di Modena
"Festival Internazionale di Filosofia" di Ferrara
"Biennale d'Arte di Venezia" Area regionale del Veneto
"Spoleto Arte"
Biograph Film Festival di Bologna
"Milanesiana" e "Festa della rete" a Milano nel 2016